slash Rebranding e riposizionamento:

il caso studio American Uncle

Il progetto

Dare forma, voce e nuova vita al brand dello Zio d’America

Le attività

Riposizionamento di marca e Rebranding

Realizzazione

Agosto 2017 - Ottobre 2017

Digital strategy caso studio Cesto

La richiesta

Geneticamente predisposto per realizzare qualcosa di unico, American Uncle nasce con un posizionamento creativo vagamente individuato e una identità visiva che era composta dal solo logo.
Una volta business partner, ci siamo concentrati sull’intera identità, sfruttando al massimo la figura dello Zio d’America, avendo come obiettivo quello di far diventare il Brand il primo punto di riferimento quando in Italia si parla di America.

slash il

posizionamento

Gli insight

American Uncle porta con sé la fascinazione che noi italiani subiamo da sempre, nei confronti degli USA. Una fascinazione ampia, radicata, frutto di un rapporto con una nazione che dura da tempo. I telefilm, la Nato, la Liberazione, i cartoon, i supereroi, i viaggi: tutto ciò, e molto altro, ci porta a esprimere e sintetizzare gli insight così:

  • Hai voglia di America e non lo sai.
  • L’America è da sempre nella tua vita.
  • American Uncle è la tua America in Italia.
  • L’America che hai sempre respirato, che hai visto dietro uno schermo, che hai desiderato.

Il tone of voice

Il target, i canali, l’approccio e il tipo di prodotto portano lo Zio a proseguire verso un linguaggio sempre più ironico. Facendo di tanto in tanto qualche piacevole passeggiata nella pura demenzialità.

L’ironia in AU doveva abbracciare il suo spettro umorale più ampio: ai margini di questo spettro, la demenzialità da un lato e la giocosità dall’altro. Nel mezzo, del sano cinismo.

Il payoff



A metà strada tra l'impatto di un payoff e la metrica più scanzonta di un claim, ecco semplicemente la frase con cui American Uncle intende identificarsi. Quella a stelle e strisce, è una voglia che ti sale da dentro. E perché reprimerla, se c'è il tuo zio più auanasgheps di sempre? Quando ti sale la voglia di America è un payoff che evoca qualcosa di istintuale; lo dici, lo leggi, lo vedi ed è subito USA. In pratica, riesce a concentrare in sé gli insight che reggono il brand

slash Brand

Identity

Il logo

Per l’identità di AU si è scelto di creare un logotipo e un pittogramma che, godendo di autonomia grafica, possono essere usati separatamente senza rischiare di perdere in riconoscibilità.

PITTOGRAMMA. Il lavoro preliminare intrapreso è stato quello di ridurre alle forme essenziali la figura generalmente riconosciuta dello “zio d’America”. Da questa analisi sono emersi due elementi: il cappello a fasce bianche e rosse e i grossi baffi. Con questi presupposti il cappello ha preso vita prendendo le sembianze di un personaggio baffuto, caratterizzato da forme morbide e proporzioni prese in prestito dal mondo dei cartoon.

LOGOTIPO.Trattandosi del lancio di un nuovo brand, si è sentita la necessità di inserire il nome nella forma intera, senza abbreviazioni o l’uso delle solo iniziali. Inoltre per la fase iniziale della diffusione del brand, si è preferito l’uso singolo del logotipo a discapito del solo pittogramma.

Palette colori

COLORI PRIMARI. I colori di Au sono ispirati a quelli della bandiera americana, reinterpretati con tinte piatte e con tonalità morbide.

COLORI SECONDARI. La palette colori del brand si arricchisce di altre tonalità indentificative delle categorie prodotto vendute.

I colori sono morbidi ma vivaci e quindi in sintonia con le tonalità dei colori principali in riferimento al logo.

Principali

Secondari

Typo

Per permettere un dialogo dinamico tra le due righe di testo che compongo il logotipo, si è scelto di accostare due tipologie di font diversi ma accomunati dall’uso degli spigoli arrotondati. Baloo Bhaijaan è il font usato per la parola “AMERICAN”, si tratta di un san-serif dalle terminazioni tondeggianti, facilmente leggibile anche in piccole dimensioni.

Montel è il font della parola “UNCLE” usato per dare una personalità divertente e leggera al brand.

Font primario

Font secondario

Icone

Seguendo lo stile del pittograma, le icone che compongono la brand identity hanno le seguenti caratteristiche: tinte piatte, ombre piatte poco ingombranti, forme e spigoli tondeggianti, colori morbidi e quindi in sintonia con le tonalità dei colori principali.

Anche per le icone si è cercato di lavorare sul personalità degli elementi da rappresentare, facce sorridenti e spensierate contribuiscono a dare al brand un carattere leggero ed incline all’intrattenimento.

Pattern

Le icone disegnate a tratto (cioè senza riempimenti), compongono i pattern dell’identità del brand.

In alcuni casi, per rendere il pattern dinamico, all’interno dello stesso pattern vengono utilizzate più icone appartenenti alla stessa categoria prodotto e disposte per file sfalsate. Il risultato visivo è dinamico, giocoso e variegato.

Box

Il colore predominante della box è il blu, l’unico tocco di rosso serve a porta l’attenzione al logo, posto al centro delle facce principali. Ad animare le facce della box e una scia di stelle bianche che si muovono verso l’alto ad con scie luminose disposte ad altezze diverse.

Questa decorazione da un lato richiama le stelle della bandiera americana e dall’altro richiama la velocità della spedizione.

Sticker

Il cappello baffuto del logotipo con gli sticker prende vita e, variando la forma dei baffi/occhi/sopracciglia, assume una serie di espressioni ispirate alle reaction di facebook.

In questo modo il brand comunica con i propri clienti rispondendo ai loro commenti con emoji personalizzate.

Be in touch!

Se sei alla ricerca di una Digital Agency che lavori in modo sartoriale ed orientata al raggiungimento concreto dei risultati, che ti offra soluzioni innovative ed efficaci da utilizzare all’interno di una Strategia di Digital Marketing, non devi far altro che contattarci.

Richiedi una consulenza